Save Italy

PHILIPPE DAVERIO

La vita con l'arte talvolta migliora l'arte della vita


COMUNICAZIONE ANNULLAMENTO EVENTO
Premio Bonaventura da Peraga - Padova - 24 giugno 2016.

Si precisa che il Prof. Daverio NON PARTECIPERÀ all'evento del 24 giugno 2016 - Premio Bonaventura da Peraga - e che qualunque riferimento al Professore, accostato all'evento medesimo, è indebito e non autorizzato.

La mancata partecipazione è dovuta a motivi estranei e in alcun modo imputabili al Prof. Daverio.

Il Prof. Daverio, risentito per l'accaduto, invita gli artisti coinvolti nella vicenda, che desiderassero ulteriori chiarimenti, a mettersi in comunicazione con il suo Studio, che resta a disposizione al seguente indirizzo di posta elettronica: info.daverio@gmail.com

top

Libri

...

Il gioco della pittura

"La pittura, come la musica, non richiede traduzioni ma conoscenza delle tradizioni. La musica esige però d'essere suonata e quindi interpretata. La pittura è. E alla percezione immanente l'infinita sua eredità serve in modo eccellente. Ha bisogno lei del percorso iniziatico ed esoterico che ogni persona che la guarda deve intraprendere da sola. Questi piccoli testi, ma soprattutto queste immagini, ambiscono solo a essere compagni di viaggio."


Compra online eBook itunes


...

La buona strada

127 passeggiate d'autore a Milano, in Lombardia e dintorni



Compra online eBook itunes


...

Arte in tavola

L'Italia è un Paese meraviglioso:
è l'unico posto al mondo dove a tavola si parla di cucina. Questo libro altro non è che un gioco sul gusto...

Disponibile in esclusiva nei negozi Esselunga fino alla fine dell'anno


...

Il secolo spezzato delle avanguardie

Non tutti i secoli sono lunghi uguali.
Il secolo con il quale si fonda il nostro mondo recente è brevissimo.

Compra online eBook itunes


...

Il museo immaginato

Una galleria dei capolavori prediletti da uno dei critici d'arte più popolari, raccontati dalla sua penna ironica e graffiante.


Compra online eBook itunes


...

Il secolo lungo della modernità

Dopo il primo grande successo in libreria, la penna più impertinente dell'arte italiana ci accompagna alla scoperta dell'Età moderna come non é mai stata raccontata.

Compra online eBook itunes


...

Guardar lontano veder vicino

Ogni suo nuovo libro è un'avventura che apre nuove prospettive. Il "metodo Daverio" è applicato in questo caso al Rinascimento.


Compra online eBook itunes

top

Galleria fotografica

top

Biografia

Philippe Daverio è nato il 17 ottobre 1949 a Mulhouse, in Alsazia. Dal 1961 al 1967 ha frequentato il Liceo scientifico francese. Arrivato in Italia per gli studi universitari, ha frequentato il corso di laurea in Economia e Commercio presso l'Università Bocconi di Milano, dove hanno avuto inizio le sue molteplici attività legate all'arte. Tre le gallerie d'arte moderna da lui inaugurate: la prima, la "Galleria Philippe Daverio", nel 1975 a Milano in Via Montenapoleone n. 6, dedicata all'arte italiana del XX secolo, presso la quale nel 1984 viene anche aperta una libreria d'arte, a cui segue nel 1986 la "Philippe Daverio Gallery" a New York, anch'essa rivolta all'arte del XX secolo, e nel 1989 una seconda galleria a Milano in Corso Italia n. 49, con uno spazio dedicato all'arte contemporanea. Specializzato in arte italiana del XX secolo, ha dedicato i suoi studi al rilancio internazionale del Novecento.

Assessore a Milano dal 1993 al 1997 nella giunta Formentini, con le deleghe alla Cultura, al Tempo Libero, all'Educazione e Relazioni Internazionali, si è occupato della ricostruzione del Padiglione d'Arte Contemporanea distrutto a seguito dell'esplosione della bomba avvenuta in data 27 luglio 1993 partendo dalla ricerca degli sponsor, al coordinamento degli interventi sia tecnici sia amministrativi.
Nel 1994 con provvedimento della Giunta Comunale si è occupato della ristrutturazione di tutto l'edificio costituente il Palazzo Reale ed il suo adattamento a Museo d'arte contemporanea; nel gennaio 1995 è stata riaperta al pubblico la Sala delle Cariatidi in occasione della mostra di Richard Avedon da lui curata, realizzando importanti e numerose mostre espositive, a cui è seguito l'intero riposizionamento del sistema museale nell'insieme del patrimonio civico.
Si è anche occupato del restauro del Teatro alla Scala, ed è stato fra i promotori delle fondazioni (Fondazione Teatro alla Scala, Fondazione Pierlombardo, Fondazione dei Pomeriggi Musicali) intese quali strumento di autonomia e di osmosi tra pubblico e privato nelle istituzioni culturali, ed ha promosso e seguito alcuni lavori pubblici significativi, tra cui il completamento del Piccolo Teatro e del Teatro dell'Arte in Triennale.
Nel 1995 ha realizzato una grande rassegna intitolata "Festival dei Teatri d'Europa" in collaborazione con Giorgio Strehler, insieme di spettacoli in collaborazione con i principali teatri europei. Dal 1993 al 1997 ha organizzato "Grandi Eventi" (Natale: per la prima volta è stata realizzata una pista di pattinaggio su ghiaccio in Piazza Duomo; Festa di San Valentino: apertura al pubblico di Palazzo Marino; Estate: Milano a cielo aperto, Musiche nei cortili.) Nel 1996, nell'ambito di un più vasto quadro di interventi del Comune di Milano volto alla riqualificazione di spazi irrisolti nel centro storico della città, ha partecipato al nuovo progetto di piazza San Babila con la fontana di Luigi Caccia Dominioni.

Philippe Daverio si è sempre definito uno storico dell'arte, e così lo ha scoperto il pubblico televisivo di Raitre: nel 1999 in qualità di "inviato speciale" della trasmissione Art'è, nel 2000 come autore e conduttore della trasmissione Art.tù, poi dal 2002 al 2012 autore e conduttore di Passepartout, programma d'arte e cultura divenuto Il Capitale, e del programma del 2011 Emporio Daverio per RAI 5, una proposta di invito al viaggio attraverso l'Italia, un'introduzione al museo diffuso e uno stimolo a risvegliare le coscienze sulla necessità d'un vasto piano di salvaguardia.

Come gallerista ed editore - nell'81 fonda la casa editrice Edizioni Philippe Daverio: il primo libro pubblicato è del 1977, Guido Balsamo Stella, opera grafica e vetraria, e nell'84 una libreria annessa alla galleria di via Montenapoleone a Milano - ha pubblicato una cinquantina di titoli, alcuni dei quali pubblicati in accordo editoriale con Leonardo Mondadori dal 1981 (Catalogo ragionato dell'opera di Giorgio de Chirico fra il 1924 e il 1929; Catalogo generale e ragionato dell'opera di Gino Severini).
Diverse sono le sue pubblicazioni scientifiche, e numerose quelle divulgative; consulente per la casa editrice Skira, dal 2008 dirige per la casa editrice Giunti di Firenze la rivista Art e Dossier, ed è commentatore, tra le altre testate, per Corriere della Sera, Il Sole 24Ore, Avvenire, Giornale dell'Arte, National Geographic, Touring Club, Vogue, L'Architetto, e QN Quotidiano Nazionale.
Tra le ultime pubblicazioni, nel 2011 è uscito il volume Il Museo Immaginato, edito da Rizzoli, e nel 2012 il volume Il Secolo lungo della Modernità, per la stessa casa editrice, con cui nel 2013 ha pubblicato Guardar lontano veder vicino. Esercizi di curiosità e storia dell'arte, seguito a fine 2014 da Il secolo spezzato delle avanguardie. Nel 2015 sono usciti i volumi La buona strada, L'arte in Tavola e Il gioco della pittura, sempre editi da Rizzoli.

Il professor Daverio si occupa anche di strategia ed organizzazione nei sistemi culturali pubblici e privati, e svolge attività di docente presso atenei ed istituti di diverse città: è stato incaricato di un corso di Storia dell'arte presso lo IULM di Milano, laurea in Comunicazione e gestione dei mercati dell'arte e della cultura; ha svolto diversi corsi di Storia del design presso il Politecnico di Milano, e dal 2006 è professore ordinario di Disegno Industriale presso l'Università degli Studi di Palermo.

Nel 2013 ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Italiana il Cavalierato delle Arti e delle Lettere e la Medaglia d'Oro di benemerenza del Ministro per i Beni Culturali; sempre nel 2013 è stato insignito dal Presidente della Repubblica Francese della Légion d'Honneur; da settembre 2014 è Direttore Artistico del Grande Museo del Duomo di Milano, e dal 2015 membro del Comitato scientifico della Pinacoteca di Brera e Biblioteca nazionale Braidense.


Pubblicazioni


Le prime pubblicazioni avvengono come collaboratore della rivista d'avanguardia BIT nel 1967/68, mentre segue regolarmente le traduzioni dei testi per la galleria di Arturo Schwarz.

Fonda la casa editrice Edizioni Philippe Daverio: il primo libro pubblicato nel 197 7è la prima monografia dedicata a Guido Balsamo Stella, opera grafica e vetraria, al quale seguiranno una cinquantina di titoli, alcuni dei quali pubblicati in accordo editoriale con Mondadori (Catalogo ragionato dell'opera di Giorgio de Chirico 1924-29, catalogo ragionato dell'opera completa di Gino Severini).

Nel 1993 diventa commentatore per Panorama. Seguiranno collaborazioni continuative con Tv Sorrisi e Canzoni, Gente, Style Magazine, National Geographic, varie pubblicazioni per il Touring Club, Vogue, i magazine online L'Architetto e QN Quotidiano Nazionale, e interventi per il Corriere della Sera, il Sole 24Ore, L'Avvenire, il Giornale dell'Arte.

Nel 2004 pubblica Fenomenologia della Metacosa, Comunicare Editore, e Arte Stupefacente. Da Dada alla Cracking Art per Mazzotta. E' consulente della casa editrice Skira di Milano, con la quale nel 2005 ha pubblicato il catalogo della mostra "Sul Filo della Lana". Nel 2005 ha pubblicato per le edizioni universitarie del Politecnico di Milano tre studi sul Design: Il Design nato a Milano. Storia di ragazzi di buona famiglia; Un'altra storia del Design e un modesto tentativo di interpretazione; Il Museo. Comunicazione e Design. Sempre nel 2005 con le edizioni Daverio-Genzini ha pubblicato Il caso Antonello Leone, e Il caso De Stefano nel 2008. Nel 2006 ha pubblicato per Bora Kokocinski. Garibaldi e Anita fra mito e realtà (Ediz. italiana, spagnola e tedesca), e per Corraini Tino Stefanoni in terra di Siena.

Da marzo 2008 è il nuovo direttore della rivista d'arte Art e Dossier, della casa editrice fiorentina Giunti.

Presenza abituale ad Arte Libro a Bologna, al festival della Letteratura di Mantova e al Salone del Libro di Torino; tra le ultime pubblicazioni:

Strenna Deutsche Bank: Henry James - Ritratto di Signora. Cofanetto di libro più film, a&p Editing 2006; Jane Austin, Orgoglio e Pregiudizio. Cofanetto di libro più film, a&p Editing 2007; Callas for ever. Cofanetto di libro più film, a&p Editing, 2009

L'Arte è la Nave, Skira, 2008
L'Avventura dei Mille attraverso i disegni di Giuseppe Nodari, Rizzoli, 2010
Le avventure di Tintin, la supervisione alla traduzione e ristampa dell'intera serie, Rizzoli Lizard, Milano, 2011
Il Museo Immaginato, Rizzoli, 2011
L'arte di guardare l'arte - Punti di vista, Giunti, 2012
Mannequins. Bonaveri, Skira, 2012
Il Secolo lungo della Modernità, Rizzoli, 2012
Il tempo dei Gonzaga raccontato da Philippe Daverio, Le Regge dei Gonzaga. Distretto Culturale Fondazione Cariplo, Mantova, 2013
Guardar lontano veder vicino. Esercizi di curiosità e storia dell'arte, Rizzoli, 2013
Le anime del Paesaggio, con Flavio Caroli e Sebastiano Vassalli, Politecnico di Milano - Interlinea, Novara, 2013
Lois Anvidalfarei, Skira, 2013
Il secolo spezzato delle avanguardie, Rizzoli, 2014
La buona strada, Rizzoli, 2015
L'arte in Tavola, Rizzoli, 2015
Pirelli - The Calendar. 50 Years and More, Taschen, 2015
Il gioco della pittura, Rizzoli, 2015
Arte in tavola per Esselunga, Milano, Rizzoli, 2015
La buona strada. Edizione ampliata, Rizzoli, 2016

Tra le edizioni speciali per RCS - Corriere della Sera, nel 2014-2015 sono usciti i 50 volumi de I Capolavori dell'Arte, e nel 2016 I Capolavori dell'Arte - Musei del Mondo (RCS MediaGroup SpA Divisione Media su licenza Scala Group SpA Firenze)

"I carabinieri e le arti". Calendario storico dell'Arma dei carabinieri, 2016. L'opera è stata realizzata con il contributo artistico editoriale di Ferruccio De Bortoli e di Philippe Daverio.


Video e Audio


Televisione

Dal 1999 inizia una collaborazione con il magazine televisivo Art'è in onda su RaiTre, dove opera inizialmente come inviato.
Nel 2001 cambia la formula ed inventa come autore il format Art.tu, che conduce direttamente su RaiTre.
Dal 2002 è autore e conduttore di Passapartout sempre su RaiTre, programma che dal 2012 è diventato Il Capitale, e a cui si era aggiunto nel 2011 Emporio Daverio su Rai5.

Passepartout
Di e con Philippe Daverio; regia di Mauro Raponi; una produzione Vittoria Cappelli srl. 2002-11
Il programma propone una serie di monografie realizzata in modo da potere costituire nel tempo una storia dell'arte alternativa, per immagini, per confronti e per interpretazioni, dove la frontiera fra arti minori e maggiori è abolita quanto quella fra storia maggiore e antropologia culturale. Sono state girate più di duecento puntate, da una troupe e da una redazione esterna alla Rai.
Spaziando come di consueto fra l'architettura, la pittura, la scultura, il design, l'arredo, il restauro, il cinema, la letteratura, le mostre e i musei, Passepartout visita i luoghi del nostro Paese, già noti o ancora da scoprire. Senza dimenticare l'Europa e il resto del mondo.

Il Capitale
Di e con Philippe Daverio; regia di Mauro Raponi; una produzione Vittoria Cappelli srl. 2012
Venticinque appuntamenti di arte e cultura, realizzati come una sorta di inchiesta sul patrimonio umano e culturale disseminato per il mondo, per i quali Daverio ha scelto un titolo emblematico che gioca sulla contrapposizione tra capitale monetario e capitale umano. "Il vero Capitale è un capitale umano", spiega l'antropologo dell'arte di origine alsaziana. Nell'epoca del trionfo di una neo-lingua economica, intrisa di termini come spread, derivati, default, dai significati oscuri e complessi, il manufatto artistico resta ancora il documento e il linguaggio più credibile per descrivere il pensiero, la cultura, il gusto di un popolo, un periodo storico, una corrente filosofica.

Emporio Daverio
Di e con Philippe Daverio; regia di Alessandro Tresa e Flavio Bernard; una produzione Vittoria Cappelli srl. 2011
Philippe Daverio percorre l'Italia raccontandone le innumerevoli meraviglie artistiche, che diventano il pretesto per riflettere su storia, politica, economia, costume. E ancora, abitudini alimentari particolari e inconsuete. Una chiave di lettura innovativa e spregiudicata, che dà vita ad una analisi del passato e del presente di ogni città da lui raccontata, stimolo della curiosità e della conoscenza necessarie a un piano di salvaguardia dell'immenso patrimonio artistico nazionale: una proposta di invito al viaggio attraverso l'Italia, un'introduzione al museo diffuso e uno stimolo a risvegliare le coscienze sulla necessità d'un vasto piano di salvaguardia.


Video

Realizza anche diversi video per committenza pubblica e privata, tra cui:

Documentario "Dall'Alba al Tramonto" sulle bellezze storico artistiche della XIII° Comunità Montana del Lazio (Castelli Romani), (durata 45' circa). 2005

DVD Audio annesso al catalogo della mostra Sul Filo della Lana. Skira, Milano, 2005

I Ligari, pittori del Settecento Lombardo, video-installazione per la mostra a Milano, Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Museo Diocesano, e Sondrio, Galleria Gruppo Credito Valtellinese, 2008

Immagini, testo e voce per i leggii-video e le audioguide in 4 lingue per il Museo Nazionale "Giuseppe Verdi" Villa Pallavicino di Busseto, 2009

Documentario su gli Uffizi di Firenze per la televisione giapponese, McLink, 2010

Documentario su Villa Regina Margherita e opere della Fondazione Terruzzi, Bordighera, regia G. Calamari, Hannesfilm, 2011

Durer e l'arte al tempo della Riforma (2011), DVD per la collana Il Salotto dell'Arte, regia Michele Calvano, produzione Digital E, 2011, edizione speciale per Centauria, 2016

Il Mestiere del costruire, Inarcassa, 2012

Film-documentario La salita, DVD sul complesso storico - artistico di San Pietro al Monte di Civate - Lecco, di Giorgio Carella e Alessandro Spada, Fargo Film, 2012

Principe di Montenevoso, documentario con la partecipazione di Philippe Daverio e Giordano Bruno Guerri, di Sergej Grguric, Sky Arte HD, 2013

Art or Nothing, 4 puntate per Dreamcars Mecedes Benz (Mille Miglia, Daimler Art Collection, Milano Moda Donna, Festival dei Due Mondi), Sky Arte HD, giugno 2013

Una cartolina da Sestri Levante, video documentario per il Sistema Museale dei Poli di Sestri Levante e Castiglione Chiavarese, in collaborazione con Ministero BB.CC. della Liguria, Soprintendenza per i BB.CC. e Paesaggistici della Liguria, Direzione Regionale BB.CC. della Liguria, Soprintendenza Beni Archeologici della Liguria, Comune di Castiglione Chiavarese, Provincia di Genova, 2013

Audiovisivo per il Consorzio Tutela del Gavi: 'Storie del Gavi' - Arte e Cultura, Agricoltura e Turismo, The Round Table, 2014

Video documentario su: Sacro Monte di Varese (VA), Monte San Giorgio (VA), Italia Longobardorum: Castelseprio (VA), per il progetto Unesco Tour di Regione Lombardia, assessorato alle Culture, Identità e Autonomie, 2015

In vino veritas, video per Padiglione Italia - il Padiglione del Vino, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Expo Milano 2015

Video documentario per la Villa Reale di Monza, Nuova Villa Reale Monza Spa, 2015

Duomo di Milano, soglia Magica/Porta di Milano,Teatro Olografico dell'Aeroporto di Milano Malpensa. SEA , 2015

Video documentario Padova città della comunicazione, Comune di Padova-Assessorato alla Cultura e Turismo, 2015

Il Simbolismo. Arte in Europa dalla Bell'époque alla Grande Guerra, video di presentazione della mostra, 24Ore Cultura, 2016


Audio

Philippe Daverio presenta: Music&Book Gallery, titoli vari, libro+DVD, Unitel Classica in co-produzione con ZDF/3 sat e il Festival di Salisburgo, 2008; Classica Italia, 2009-2011

Audioguide del Ministero BB.CC. a Palazzo Barberini: commento al dipinto Enrico VIII di Hans Holbein, 2010


Mostre ed eventi


Come assessore alla cultura del Comune di Milano (1993-1997) ha rilanciato il modello espositivo e la gestione di Palazzo Reale, portando le presenze da 30.000 visitatori nel 1993 a oltre un milione nel 1996. Si è occupato della ricostruzione del PAC insieme ad Ignazio Gardella dopo l'attentato del 1993, e del completamento del Piccolo Teatro insieme a Marco Zanuso, partendo dal cantiere fermo alle fondamenta. Ha completato il progetto di restauro di Palazzo Reale assieme all'architetto Alberico Belgiojoso, portandolo fino alla gara d'appalto. Ha rimesso in moto i lavori di costruzione, assieme alla provincia di Milano, del Teatro dal Verme. Si è dedicato particolarmente alla promozione dell'istituto della Fondazione inteso come sistema di rinnovamento gestionale degli enti culturali. Si è anche occupato della trasformazione statutaria del Piccolo Teatro, è stato il primo promotore della trasformazione degli enti lirici in Fondazioni, ha collaborato alla trasformazione in Fondazione del Teatro Franco Parenti e deciso la trasformazione in Fondazione del sistema delle scuole comunali d'arte, cinema e teatro nonché di quelle di lingue.


Mostre

Durante gli anni dell'Assessorato, ha curato oltre 60 mostre, dall'archeologia alla fotografia:

P.P.P. ...CON LE ARMI DELLA POESIA - Palazzo dell'Arengario, Multimedia - 1993
I GOTI - Palazzo Reale, Archeologia - 1994
MILANO IN ETA' NAPOLEONICA - Palazzo della Ragione, Mostra storica - 1994
OSVALDO LICINI - Palazzo Reale, Arte moderna - 1994
KAZIMIR MALEVIC - Palazzo Reale, Arte moderna - 1994
L'EUROPA DI ALTIERO SPINELLI. Sessant'anni di battaglie politiche: dall'antifascismo all'azione federalista - Palazzo della Ragione, Mostra storica - 1994
IL PAESAGGIO ITALIANO NEL NOVECENTO - Palazzo Reale, Mostra storica - 1994
MILANO 1894. LA CITTA' CHE SALE - Palazzo Reale, Mostra storica - 1994
NAM JUNE PAIK - Palazzo dell'Arengario, Arte contemporanea - 1994
LE ARTI NOBILI A MILANO. 1815/1915 - Pal. Bagatti Valsecchi, Arte moderna - 1994
CARL MILLES - Palazzo dell'Arengario, Arte moderna - 1994
AVEDON - Palazzo Reale, Fotografia, 1995
ALBERTO GIACOMETTI - Palazzo Reale, Arte moderna - 1995
LA TERRA DEI MOAI- Palazzo Reale, Archeologia - 1995
RIFUGIO PRECARIO. ARTISTI E INTELLETTUALI TEDESCHI IN ITALIA 1933/1945 - Palazzo della Ragione, Mostra storica - 1995
IL COMPASSO D'ORO - Palazzo Reale, Design - 1995
ALEXEJ VON JAWLENSKY - Palazzo Reale, Arte moderna - 1995
HIROSHI TESHIGAHARA - Palazzo Reale, Art contemporanea - 1995
FAUSTO PIRANDELLO - Palazzo Reale, Arte Moderna - 1995
MAGNUM CINEMA. CELEBRAZIONE DEI CENTO ANNI DI CINEMA - Palazzo della Ragione, Fotografia - 1995
ENZO CUCCHI - Palazzo dell'Arengario, Arte contemporanea - 1995
UN OCCHIO SU MICHELANGELO: LE TOMBE DEI MEDICI NELLA SAGRESTIA NUOVA DI SAN LORENZO A FIRENZE DOPO IL RESTAURO - Palazzo Reale, Fotografia - 1995
LE COLLEZIONI GRAFICHE DELL'UNIVERSITÀ DI LIEGI - Castello Sforzesco, Grafica - 1995
LES GRANDES DAMES. DUE SECOLI DI DONNE CELEBRI - Palazzo della Ragione, Mostra storica - 1995
NOVECENTO CUBANO - Palazzo dell'Arengario, Arte contemporanea - 1995
CHIMICA APERTA - Palazzo della Ragione, Fotografia - 1995
OTTONE ROSAI - Palazzo Reale, Arte moderna - 1995
LA PORTA DEL PRESENTE. 25 PROGETTI COSTRUITI CON I MATTONCINI LEGO DA GIOVANI ARCHITETTI DI TUTTO IL MONDO - Palazzo dell'Arengario, Arte contemporanea - 1995
FLAUTO MAGICO - Palazzo della Ragione, Mostra storica - 1995
CELADON - Palazzo Reale, Arti applicate - 1995
AQUATTROMANI - Palazzo Reale, Arte contemporanea - 1995
LA SETTIMANA CHE CAMBIO' L'ITALIA. SORIA E MEMORIA DELL'APRILE 1945 A MILANO - Museo di storia contemporanea, Mostra Storica - 1995
LEONARDO, IL CODICE LEICESTER - Palazzo Reale, Arte antica - 1996
L'IO E IL SUO DOPPIO, UN SECODO DI RITRATTO FOTOGRAFICO IN ITALIA 1895/1995 - Castello Sforzesco, Fotografia - 1996
DA MONET A PICASSO, CAPOLAVORI IMPRESSIONISTI E POSTIMPRESSIONISTI DAL MUSEO PUSKIN DI MOSCA - Palazzo Reale, Arte Moderna - 1996
ALESSANDRO MAGNASCO - 1667-1749 Palazzo Reale, Arte antica - 1996
IL TEATRO DI BRECHT - Palazzo della Ragione, Mostra storica - 1996
INDIGENA UNA RISCOPERTA DELLE AMERICHE ATTRAVERSO I TESSUTI (BOLIVIA E GUATEMALA) - Castello Sforzesco, Arti applicate - 1996
BRAZIL FAZ DESIGN 2° MOSTRA DI DESIGN BRASILIANO - Palazzo dell'Arengario, Design - 1996
KIMONO DI OSAKA - Castello Sforzesco, Arti applicate - 1996
STORIA DEL CORPO DEI BERSAGLIERI - Palazzo dell'Arengario, Mostra storica - 1996
WEBER VIETNAM VERSACE VIAGGI VOGUE - Palazzo Reale, Fotografia - 1996
LENI RIEFENSTHAL, IL RITMO DI UNO SGUARDO - Palazzo della Ragione, Fotografia - 1996
PROVA GENERALE PER UN MUSEO D'ARTE MODERNA - Palazzo Reale, Arte Moderna - 1996
AMERICAN PLAY & EMOZIONI A GETTONE SLOT MACHINE JUKE BOX E FLIPPER DELLA COLLEZIONE MORLACCHI - Palazzo dell'Arengario, Arti applicate - 1996
ACCADEMIA DISNEY, COME NASCE UN FUMETTO - Palazzo dell'Arengario, Fumetto - 1996
LIBRI ANTICHI - Palazzo della Ragione, Bibliografica - 1996
VIE INDIVIDUALI, PITTORI CONTEMPORANEI UNGHERESI - Palazzo dell'Arengario, Arte contemporanea - 1996
NUOVAMENTE USA & RIUSA - Palazzo della Ragione, Mostra didattica - 1996
PATCH-WORK 100 ANNI DI CINEMA IN ITALIA - UN VIAGGIO ATTRAVERSO LE REGIONI. - Castello Sforzesco, Mostra storica - 1996
TINA MODOTTI, VITA E FOTOGRAFIA - Musei di Storia Contemporanea, Fotografia - 1997
ETHNOS - GIOIELLI DA TERRE LONTANTE. COLLEZIONE GHYSELS - Palazzo Reale, Arti applicate - 1997
LEO LONGANESI - EDITORE SCRITTORE ARTISTA 1905/1957 - Palazzo Reale, Mostra storica - 1997
IL GIARDINO DI ARMIDA - Palazzo della Ragione, Mostra storica - 1997
AMERICANI - I FOTOGRAFI DI MAGNUM RACCONTANO GLI STATES - Palazzo dell'Arengario, Fotografia - 1997
CALENDARIO PIRELLI 1964/1997 - Palazzo Reale, Fotografia - 1997
CHE C'È DI NUOVO? NIENTE LA GUERRA - Palazzo della Ragione, Mostra storica - 1997
AUGUSTE RODIN - Castello Sforzesco, Arte moderna - 1997
CALUM COLVIN - Palazzo Reale, Design - 1997
ISIDE - IL MITO IL MISTERO LA MAGIA - Palazzo Reale, Archeologia - 1997
PIERO MANZONI - Palazzo Reale, Arte contemporanea - 1997
GIANFRANCO FERRONI - Palazzo Reale, Arte contemporanea - 1997
SANDRO CHIA - Palazzo Reale, Arte contemporanea - 1997
GIUSEPPE SPAGNULO - Palazzo Reale, Arte contemporanea - 1997
PETER BEARD, OLTRE LA FINE DEL MONDO - Palazzo Reale, Fotografia - 1997
OBIETTIVO INFANZIA, 50 ANNI DALLA PARTE DEI BAMBINI - Palazzo dell'Arengario, Fotografia - 1997
I MAYA DI COPAN - L'ATENE DEL CENTROAMERICA - Palazzo Reale, Archeologia - 1997


Inoltre ha ristabilito relazioni stabili fra la città di Milano e quella di Chicago, dato vita a progetti didattici con San Paolo del Brasile, e progetti di formazione a Cuba, in Palestina e Guatemala. Ha ristabilito rapporti regolari con San Pietroburgo, sostenendo la mostra dedicata a Giacomo Quarenghi, impostando spettacoli italo-russi presso la Filarmonica locale ed importando per la prima volta il Teatro Marinskij sotto la direzione di Valery Gergiev.
Ha organizzato assieme a Giorgio Strehler il primo Festival dei Teatri d'Europa nel 1994.
Si è impegnato in modo particolare nell'organizzazione del tempo libero cittadino, con le feste estive nelle periferie cittadine, alle quali ha invitato dal brasiliano Gilberto Gil ai massimi esponenti della musica classica, e con i grandi carnevali cittadini organizzati assieme alla Fura del Baus e ad altri gruppi teatrali d'avanguardia.

In città collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, quali la Biblioteca e Pinacoteca di Brera, il Nuovo Grande Museo del Duomo di Milano, la Biblioteca e Pinacoteca Ambrosiana, il Museo Poldi Pezzoli, il Museo della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci", il Teatro alla Scala, la Triennale, le Gallerie d'Italia, il MUBA Museo del Bambino, il MAGA - MuseoArte Gallarate, MiArt.

Negli ultimi anni ha organizzato mostre per enti pubblici e committenze private, tra cui:

1999 Babel. Milano, MiArt, marzo 1999

Fenomenologia della Metacosa, 7 artisti nel 1979 a Milano e 25 anni dopo. Milano, Spazio Oberdan, 6 Ottobre - 21 Novembre 2004

Sul Filo della Lana. Biella, Museo del Territorio, Fabbrica Pria, Fabbrica della Ruota,
21 marzo - 11 settembre, 2005

Il caso Giuseppe Antonello Leone. Museo Provinciale, Potenza, 7 Luglio - 10 Ottobre 2005
Il caso Giuseppe Antonello Leone - Fantasmi di Napoli, Napoli, Castel dell'Ovo, 1-25 giugno 2006
Mostra - evento per la donazione al Comune di Napoli della scultura "Il gallo" di Giuseppe Antonello Leone. Napoli, Castel dell'Ovo, 4 ottobre 2007

13X17 www.padiglioneitalia.it, Venezia, chiesa San Gallo, 9 giugno 2005, mostra itinerante nel 2006: Biella Lanificio Pria, Potenza Palazzo Provinciale, Napoli Chiesa di San Severo al Pendino, Francavilla al Mare Museo Michetti, Palermo Teatro Nuovo Montevergini, Bologna ArteFiera Chiesa di Santa Cristina; 2007: Politecnico di Milano PK campus Bovisa, chiusura a Murano Berengo Fine Arts, 30 settembre 2007 (opere poi in parte confluite in collezione permanente a Bologna in Palazzo Fava - Palazzo delle Esposizioni - Genus Bononiae)

Ciclo sul barocco Bacco a Bergamo, al castello di Grumello del Monte - Bergamo:
2004 : Caravagggio: una mostra impossibile; 2005: Tempo Fermo; 2006: Bacco, tabacco e Venere. Vincenzo Sorrentino pittore barocco napoletano contemporaneo, artista nuovamente al Castello nel 2014 con la mostra - sempre a c. di Philippe Daverio - Rosso Armeno, 22 marzo - 13 aprile 2014.

57° Premio Michetti. Laboratorio Italia. Francavilla al Mare (Chieti), 29 luglio - 15 ottobre 2006

Raffaele Bueno e Giuseppe Ragusa. Galleria Credito Siciliano, Acireale (CT), 24 marzo - 30 giugno 2007

I Ligari, pittori del Settecento Lombardo, a Milano, Galleria Gruppo Credito Valtellinese, e Museo Diocesano, 12.04-19.07.2008; e Sondrio, Palazzo Sassi De' Lavizzari Museo Valtellinese di Storia e Arti, e Palazzo Sertoli, 14.05-19.07.2008

Palermo, allestimento e sfilata del Carro di Santa Rosalia per il Festino della Santuzza, e mostra alla Galleria d'Arte Moderna della statua di Santa Rosalia in vetro alta 2 metri e 35 centimetri, omaggiata dalla città di Murano al Comune di Palermo, 14-15 luglio 2010

Collaborazione ripetuta e continuativa con le Gallerie del Credito Valtellinese, sedi di Milano e Sondrio, con diverse mostre d'arte, tra cui:
The Last Supper di Andy Wharhol, Milano, 1987
Georg Baselitz, a c. di Philippe Daverio con Christos Joachimides, Harald Szeemann, Milano, 1991
Ultime cene, Milano, 16 novembre 2007 - 16 febbraio 2008
Varlin, Galleria Credito Valtellinese e Museo valtellinese di storia e arte a Palazzo Sassi de' Lavizzari, Sondrio, 20 dicembre 2009 - 27 marzo 2010

Zotti. Orizzonti onirici. Bologna, Palazzina dell'Esprit Nouveau, 24 - 28 gennaio 2008

Giuseppe Rivadossi. La bellezza dell'abitare, Nave, Brescia, Atelier Giuseppe Rivadossi, 26 ottobre 2008; Milano, Galleria Blanchaert c/o Oratorio Sant'Ambrogio, 20 dicembre 2008
Giuseppe Rivadossi. Il genio abita qui. A c. di Philippe Daverio e Dominique Stella, Brescia, galleria Agnellini, 12 aprile - 27 settembre 2014

Guglielmo Mozzoni. La città ideale, Milano, Galleria Blanchaert c/o Oratorio Sant'Ambrogio, 16 - 25 febbraio 2009

Celebrazioni Garibaldine:
Garibaldi. Le immagini del mito nella collezione Tronca, Brescia, Museo di Santa Giulia 4 maggio - 8 luglio 2007
Garibaldi. Mito e realtà. Palermo, Galleria d'Arte Moderna, S. Anna, 27 maggio - 27 giugno 2010
I 1000 di Garibaldi, quelli che vollero inventare l'Italia. Bologna, Palazzo Fava - Palazzo delle Esposizioni - Genus Bononiae, 8 luglio - ottobre 2011
Bologna
Del grande sogno ovvero dell'Unità d'Italia. Palazzo Menghini Castiglione dello Stiviere - Mantova, 18 dicembre 2011 - 26 febbraio 2012

Las Americas Latinas, a c. di Philippe Daverio con Jean Blanchaert, Milano Spazio Oberdan, 21 maggio - 4 ottobre 2009

Gina Lollobrigida fotografa. Roma, Palazzo delle esposizioni, 26 giugno - 13 settembre 2009

CALMA E QUIETE. Progetti subliminali di Alessandro Mendini, Michele De Lucchi e Angelo Micheli, Palazzo Fava- Palazzo delle Esposizioni Genus Bononiae, 5 aprile - 5 giugno 2011

1000+1000+1000, tre mostre allestite in contemporanea a Palazzo Fava - Palazzo delle Esposizioni, 30 giugno - 20 ottobre 2011:
- I 1000 di Garibaldi, quelli che vollero inventare l'Italia.
- BonOmnia 2006 rivisitata in occasione dei 1000 della Biennale di Venezia: I 1000 di 13 x 17, quelli che vollero salvare la Biennale di Venezia nel 2005;
- Tiziano Terzani Clic! 30 anni d'Asia. La mostra.

Breve processo all'eccesso del cesso, a c. di Philippe Daverio con Valerio Castelli, con Mario Bellini, Mario Cucinella, Kengo Kuma, ex Ospedale dei Bastardini, Bologna Water Design 2012

Il bagno Immaginato, a c. di Philippe Daverio con Iacopo Muzio, con Henraux e Platek Light, Portico ex Ospedale dei Bastardini, Bologna Water Design 2013

Luca Scacchi Gracco a c. di Philippe Daverio con Jean Blanchaert, Milano, Galleria Rubin, 22 gennaio - 2 febbraio 2013

Quadri "sospesi" - Tetsuro Shimizu, progetto "Arte in reparto", Milano, Istituto Nazionale dei Tumori, a c. di Philippe Daverio con Ugo Pastorino, Marco Pierotti, Giuseppe De Leo, 2014

Le cere vive di Clemente Susini, a c. di Philippe Daverio & Ugo Pastorino, Milano, Libreria Bocca,
Lunedì 26 ottobre, per la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori.

Ie Iona - Wilhelm Senoner, a c. di Dir. Dr. Christoph Gasser, Ass, Prov. Dr. Florian Mussner, Prof. Philippe Daverio, Museo Civico di Chiusa - Klausen, 28 marzo - 3 maggio 2014

Caravaggio in Cucina - Renato Marcialis, Castello di Grumello, Grumello al Monte - Bergamo, 17 maggio - 8 giugno 2014

Gennaro Della Monica. L'Italia intatta, a c. di Phlippe Daverio, Paola di Felice, Cosimo Savastano, Claudio Strinati; Milano, Palazzo Reale, 22 luglio-31 agosto 2014

Eventi culturali

Ha dato inoltre vita ad eventi culturali sui generis, creando percorsi densi di arte, musica e dibattiti che hanno coinvolto intere città e spalancato fino a tarda notte musei, luoghi significativi e altri meno conosciuti sul territorio

ENEL - L'estate di Raffaello, Roma, Galleria Borghese, 19 maggio - 27 agosto 2006

Telecom Progetto Italia, Palermo, 12 - 13 Novembre 2005; Venezia, marzo - giugno, e ottobre - novembre 2006; Telecom Progetto Italia - Crocevia, Verona, 27-28 ottobre 2006

Rievocazione della morte di Piero della Francesca: Piero la tartaruga ninja mancante, San Sepolcro, 12 ottobre 2006

Daveriade, Credit Suisse, luglio 2006; maggio - giugno 2007; maggio - giugno 2008;
diversi eventi singoli per Credit Suisse a Milano e Bologna

Bologna si rivela. Genus Bononiae - Musei nella città, Bologna, 28 - 29 Gennaio 2006; 27 - 28 Gennaio 2007; 26 - 27 Gennaio 2008; 24 - 25 Gennaio 2009; 30-31 gennaio 2010; 29-30 gennaio 2011; 27-30 gennaio 2012 eventi per l' inaugurazione di Palazzo Pepoli - Museo della Città.
Inaugurazione dei cicli Musica in San Colombano con la collezione di strumenti antichi donata dal Maestro Luigi Ferdinando Tagliavini, domenica 20 giugno 2010

Save Italy! Movimento d'opinione che vuole sensibilizzare l'importanza dei beni artistici e culturali del nostro paese, patrimonio dell'intera umanità.Tivoli, 2012; Parco Dogana Austroungarica di Tornavento , Lonate Pozzolo - Varese, 2012; Caserta e Real Sito di Carditello, Palermo "Notti di Segesta", Convegno Conoscere l'arte per difenderla meglio, Firenze, 2013; Monza , Convegno per il restauro delle Ville Mirabello e Mirabellino "Intorno alle dimore monzesi del Cardinal Durini" 2014; Bologna presentazione del restauro dell'ala di palazzo Bentivoglio, 2014;

Direzione artistica della riapertura al pubblico del Nuovo Grande Museo del Duomo di Milano, con riallestimento dell'archivio della Veneranda Fabbrica, visita al Museo, evento in Cattedrale "History that made history: il segno di Costantino a 1700 anni dall'Editto di Milano"; 4 novembre 2013, celebrazione di San Carlo Borromeo

Raccontare l'arte come patrimonio popolare. Ciclo di conferenze Incontri del Banco, a tema Arte popolare in diverse città sedi di Banco Popolare, ed. 2014, 2015, 2016

Expo Milano 2015: consulenza per Padiglione Italia - il Padiglione del Vino del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, e creazione del video In vino veritas

Progetto Arte in tavola per Esselunga:
"Expo 2015: Esselunga per l'arte nella metropolitana di Milano" 30 grandissime riproduzioni di nature morte tra 1600 e 1900 nei settori normalmente dedicati alla pubblicità della metropolitana di Milano. Libro-catalogo di Philippe Daverio, in collaborazione con Elena Maria Gregori, Milano, Rizzoli, 2015. Calendario "Arte in tavola" Esselunga 2016

Partecipa anche come ospite alle diverse edizioni di una stessa manifestazione se a lui particolarmente affine:

Conferenza stampa di apertura del Salone del Mobile di Milano per Interni Magazine Arnoldo Mondadori Editore, Università degli Studi di Milano, ed 2010-2016
"L'anima e le forme". Idem rassegna oltre confine, Verona, 2008-2015
Cortina incontra, agosto 2005 - 2010
Bologna, Fondazione Golinelli: La scienza in piazza, marzo 2010, e Benzine. Energie della tua mente, gennaio 2013, celebrazioni del 25° anniversario della Fondazione, novembre 2013
Lodi, Festival dei peccati capitali: l'Ira (ed. 2003), la Gola (ed. 2004), la Superbia (ed. 2005), l'Avarizia (2006), l'Accidia (2007), l'Invidia (2008), la Lussuria (2009).
Festival Avostanis dei Colonos di Villacaccia di Lestizza, agosto 2005-2016
Bologna, inaugurazione di ArteLibro, edizioni 2005, 2006, 2008
Bologna, inaugurazione di ArteFiera, edizioni 2006, 2007, 2008
Asti, Passepartout, festival della divulgazione di pensieri e parole, Fondazione Giorgio Faletti Biblioteca Astense, edizione 2005, 2009-2012, 2014
Festival Puccini di Torre del Lago, luglio 2006
Rossini Opera Festival, Pesaro, Fondazione Rossini, agosto 2006, 2007
Bookcity Milano, 2013, 2014, 2015
Varie presentazioni per la Galleria Antonia Jannone e Giò Marconi di Milano, la Galleria Massimo Minini e la Galleria Agnellini di Brescia; la galleria Farsetti Arte di Cortina, la Galleria Tornabuoni di Firenze.

Oltre alle ripetute presenze in importanti eventi di arte, cultura, design e progettazione architettonica quali diversi convegni a tema, ha anche una collaborazione abituale con enti culturali quali il Ministero dei Beni Culturali e gli Uffici Diocesani per i Beni Culturali, gli assessorati provinciali e comunali alla cultura, al territorio, all'ambiente, gli Istituti di Cultura Italiani in Europa e nel mondo, o fieristici quali MiArt, la Borsa Internazionale del Turismo, Modena Antiquaria, Mostra del'Antiquariato di Firenze, Mercante in Fiera di Parma, Vinitaly Verona, o ancora organismi culturali-ambientali quali il FAI - Fondo Ambiente Italiano, Italia Nostra, Europa Nostra, Touring Club Italiano, e musicali quali il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, l'Auditorium Parco della Musica Fondazione Musica per Roma, l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, fino ai principali teatri nazionali e internazionali quali La Scala di Milano, il San Carlo di Napoli, La Fenice di Venezia, l'Arena di Verona, il Carlo Felice di Genova, il Ponchielli di Cremona, lo Sferisterio di Macerata, il Petruzzelli di Bari, il Teatro Olimpico di Vicenza, il Teatro Varietè di Monaco, la Athens Concert Hall.

E inoltre:

Varie conferenze per l'Accademia Carrara di Bergamo, il MART Museo di Arte Moderna di Trento e Rovereto, il Centro Studi San Domenico di Bologna, la Comunità Montana Monti Azzurri di San Ginesio Macerata; varie conferenze per gli Amici di Brera, il Museo Poldi Pezzoli, la Fondazione Corriere della Sera, la Milanesiana, la Fondazione Cologni Arti e Mestieri, la Fondazione Castiglioni, la Fondazione Feltrinelli, il Touring Club di Milano, il Museo Alfa Romeo di Arese, e per la Fondazione Ferrero di Torino, la Fondazione Dolomiti Unesco di Trento, ISIA Faenza - Istituto Superiore per le Industrie Artistiche, la Festa della Sedia di Manzano - Udine, il Festival Collisioni di Barolo, il Festival Rilke di Sierre - CH, il Festival Biblico di Vicenza, il Festival del libro di viaggio, Umbria Jazz Festival;


Eventi pro bono

Philippe Daverio ha una collaborazione abituale con istituzioni benefiche quali Vidas, Airc, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, Save the Children, il Comitato Maria Letizia Verga Onlus per lo studio e la cura della leucemia del bambino, Fondazione Mission Bambini, gli educatori e i volontari del Carcere di Bollate e di San Vittore a Milano, la Compagnia di Babbo Natale Onlus; diversi interventi per il Sacro Convento di Assisi, il Museo Omero di Ancona, l'Ospedale Alyn di Gerusalemme, lo Spedale degli Innocenti, "Milano25" Onlus - il taxi di Zia Caterina, la Venerabile arciconfraternita della Misericordia di Firenze, e altri ancora.


Attività didattica


Philippe Daverio partecipa regolarmente a seminari presso la Scuola di Traduttori di Milano, l'Università di Pisa, di Cosenza; ha curato cicli di conferenze per Telecom a Venezia, per il Museo Poldi Pezzoli a Milano e tiene conferenze in Italia, a Berlino, a Parigi, ad Atene.
Inoltre si occupa di strategia ed organizzazione nei sistemi culturali pubblici e privati, e svolge attività di docente presso atenei ed istituti di diverse città: è stato incaricato di un corso di Storia dell'arte presso lo IULM di Milano, laurea in Comunicazione e gestione dei mercati dell'arte e della cultura, e del corso di Storia del design presso il Politecnico di Milano.
Nel 2006 è stato nominato docente ordinario di Disegno industriale (ICAR/13 ) presso la Facoltà di Architettura dell'Università degli Studi di Palermo.


Premi e riconoscimenti


2003: Premio Flaiano
2004: Premio Lino, Premio Tiziano
2005: Milano premio APE Associazione Progresso Economico; La Spezia Premio Mare Nostrum; Sulmona, Premio Sulmona
2006: Sirmione, Premio Catullo
2012: Verona, Premio 12 Apostoli-Montblanc; Milano, Communication Agency, premio Excellent del Turismo
2013: Roma, Collegio Romano - Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Medaglia d'Oro - Diploma di benemerito della cultura e dell'arte del Ministro per i BB.CC.; Roma, Campidoglio, Premio Ignazio Silone penna d'oro per la Cultura
2014: Roma, premio Arte vino e cultura Associazione Nazionale "Le Donne del Vino"
2015: Roma, Consiglio Nazionale architetti paesaggisti pianificatori: Architetto onorario 2014; Palermo, Aula Consiliare "Premio Arte Pentafoglio"


Istituzioni


Dal 2006: membro della giuria del Premio Campiello
Dal 2006: membro della giuria del Premio Strega
2007: membro della Giuria del Premio Mediterraneo del Paesaggio, Regione Toscana
2007, 2008: membro della giuria del premio Il Monito del Giardino - Villa Bardini, Firenze
Dal 2009: membro del consiglio di Fondazione Giorgio Cini di Venezia
2012: Milano, Simposio del Forum delle Associazioni, prolusione al Premio "Buono e Bravo" 2012
Dal 2012: Presidente di giuria del premio Internazionale di Scultura Fondazione Henraux, Querceta


Rapporti con il mondo del design


A Partire dal 1967 comincia a collaborare con il fratello Pierre, che in quegli anni si occupa della promozione in Francia e Germania di Zanotta, Gabbianelli e Cini & Nils, e partecipa ai vari Saloni del mobile, a Milano e a Colonia; successivamente collabora anche con Roche-Bobois durante l'ultima edizione degli anni Sessanta di Eurodomus.
A partire dal 1969 si appassiona alle arti decorative legate alla riscoperta dell'Art Nouveau, e principalmente dei più importanti vetrai francesi. Nel 1971, assieme all'altro fratello Paul, organizza la prima mostra europea di Louis Confort Tiffany a Losanna. Nel 1972 inizia la raccolta e la diffusione dei vetri veneziani riscoperti nei depositi della Pauly et Cie a Venezia.
Nel 1975 apre la Galleria di via Montenapoleone, dove la prima mostra sarà quella del futurista Thayaht, l'inventore della "tuta", e la seconda quella del pittore, vetraio e direttore dell'Università delle arti applicate di Milano Guido Balsamo Stella, del quale pubblica la prima monografia. Sarà, durante gli ultimi anni Settanta, l'esperto ufficiale di Finarte per le arti decorative del XX secolo, e il promotore delle prime vendite all'asta in Italia di modernariato.
A partire dagli anni Ottanta la sua galleria si occupa principalmente della rivalutazione dell'arte italiana della prima metà del secolo, dalla metafisica e dal futurismo alle avanguardie del secondo futurismo e agli arredi corrispondenti (Trampolini, Balla, Depero, Fillia, Diulgherov, Baldessari), con una particolare attenzione ai documenti relativi alla progettazione architettonica.
Permane l'attenzione per le arti decorative e l'interesse si amplia verso gli anni Cinquanta, sulla cui produzione realizza una prima mostra a Milano presso la Galleria del Milione nel 1983, poi una nella sua galleria di via Montenapoleone, ed una mostra successiva nella Galleria di New York con arredi, dipinti, ceramiche, stoffe e ciclomotori. Assieme ad Elena Pron a Torino inizia nel 1990 la raccolta dei prototipi del design italiano (particolarmente attento ai lavori di Sottsass, sul quale pubblica, nell'ambito dei suoi accordi editoriali con Leonardo Mondadori, la prima monografia, della quale è supervisor).
Oggi collabora con diverse realtà legate all'architettura e al design, quali gli Ordini degli Architetti, Artemide, Carrara Marble Week Marmotec, Cassina, Cimbali, COREPLA, Cosmit - Salone del Mobile di Milano, Design Library, Driade, Federlegno, Kartell, MadExpo, Molteni.


top

La Biblioteca del Daverio

L'edificio, Palazzo Ravizza, nel pieno centro di Milano è il risultato d'una soppressione teresiana settecentesca e della mutazione architettonica successiva negli anni iniziali del XIX secolo. Il catasto teresiano del XVIII fu il primo censimento delle proprietà immobiliari milanesi e venne a rivelare che oltre un terzo della città era di proprietà ecclesiale, talvolta di ordini conventuali e monastici ormai svuotati di utilità. Ne avvenne la prima soppressione pubblica e la messa a disposizione di vaste porzioni edificate della città. Così nacque la trasformazione dell'immobile, il quale sulle due corti preesistenti e contenenti il passaggio del fiumetto Seveso, andò a vedere edificata una struttura abitativa, quella per inteso dove la figlia del sommo scrittore Alessandro Manzoni andò ad abitare con Massimo d'Azeglio. Nella trasformazione non furono abbattuti i piani bassi che servirono come fondamenta all'edificazione successiva. Si conservò intatto fino agli inizi del XX secolo il refettorio delle monache con un affresco del Montorfano di poco successivo a quello da lui realizzato nel Cenacolo di Santa Maria delle Grazie di fronte a quello notissimo di Leonardo da Vinci.

Successivamente alla soppressione le avventura del Refettorio si trovarono a seguire la Storia della città. In epoca napoleonica, come avvenne tante e troppe volte, venne trasformato in scuderia. All'inizio del XX secolo l'affresco fu strappato e venduto sul mercato antiquariale (ne è rimasta tuttora per fortuna la sinopia che è stata restaurata e un angelo intatto, rinominato L'angelo Resistente e che promette protezione). Poi il Refettorio divenne la scuola materna del quartiere e infine una fabbrica di bigiotteria. E' stato di recente restaurato e adibito, nelle stanze di servizio, a conservare una parte della biblioteca di Philippe Daverio mentre la grande sala ospita mostre ed eventi culturali.


Organizzazione mostre ed eventi: info.daverio@gmail.com



top

Contatti

Amministrazione Daverio srl






Save Italy artedossier rizzoli


Officina Daverio YouTube



© Copyright Amministrazione Daverio srl. Tutti i diritti riservati.